Italia Greener ep.1 -
La Fanciullaccia

#MakeItalyGreener​

Bruno e Marilena hanno creato il paradiso della biodiversità in un bio b&b in Val d'Era, Toscana​

Italia Greener, una piccola premessa

Dopo aver speso la quarantena chiusi in casa, a Bergamo, abbiamo pensato che il modo migliore per celebrare il ritorno alla Natura ed ad una quasi normalità fosse quello di visitare l’Italia più verde.

Esistono infatti numerose realtà che, già da tempo, operano secondo principi ecologici e cercano in ogni aspetto di essere più sostenibili. Quei luoghi però, troppo spesso rimangono nascosti dagli itinerari più comuni, ma racchiudono una ricchezza riservata, che va preservata e soprattutto tutelata. 

Abbiamo così deciso di contattare tali realtà, affinchè potessero raccontarsi anche qui e comunicare i loro valori alla piccola rete che Make You Greener sta diventando, grazie anche a te che ci stai leggendo in questo momento.

La Fanciullaccia, il bio B&B eco sostenibile che stavi cercando

Ci troviamo sulle prime colline che si incontrano sulla strada che da Pisa porta a Volterra, nella campagna di Santo Pietro Belvedere.

Dopo aver seguito le indicazioni scritte qui, sul loro sito, e aver lasciato perdere  Google Maps, siamo arrivate in questo paradiso della biodiversità.

Raccolta delle acque piovane
Raccolta delle acque piovane

Cosa è un Bio B&B sostenibile?

Bruno e Marilena hanno creato La Fanciullaccia come un luogo dove poter vivere nella natura in punta di piedi, cercando di limitare al massimo l’impatto che l’uomo ha sull’ecosistema circostante.

Per l’energia elettrica, si sono dotati di un impianto fotovoltaico e per la restante energia di cui hanno bisogno si servono di Dolomiti Energia, un fornitore certificato che si basa al 100% su fonti rinnovabili.

Per l’acqua, hanno realizzato la raccolta delle acque piovane dai tetti in una serie di contenitori della capienza  di circa 20 mc.  Quest’acqua viene utilizzata in inverno per lo scarico del bagno e in estate per irrigare l’orto. Un altro elemento di risparmio che hanno introdotto è l’inserimento degli economizzatori idrici in tutti i rubinetti interni alla casa.

Per il  riscaldamento, la casa viene riscaldata da una termocucina a legna: ci cucinano, ha il forno e riscalda l’acqua per l’impianto di riscaldamento e per l’acqua sanitaria del bagno. La legna che utilizzano proviene tutta da potature o da piante secche,  non acquistano legna che proviene dal taglio dei boschi della zona. Per integrare, quando serve, hanno una caldaia a condensazione alimentata a GPL.

Essere un b&b sostenibile significa dunque e soprattutto cercare di ridurre il proprio impatto ambientale in tutti gli aspetti, proprio come viene fatto al bio b&b La Fanciullaccia.

visita didattica b&b sostenibile
Bruno e Marilena ci spiegano la loro filosofia lungo un filare di ulivi

Il paradiso della biodiversità

Arrivate a destinazione, Bruno e Marilena ci accolgono con una gentile e riservata ospitalità. Ci rendiamo subito conto che è necessario stare attenti a dove si calpesta! Ci sono infatti tantissime erbe edibili e spontanee. Una ricchezza infinita che Bruno e Marilena valorizzano, invece di sprecare!

In 7500 m2 Bruno ha contato ben 400 diverse specie. Avventurandosi è possibile infatti trovare diversi cartelli che indicano il nome della pianta (alcuni veramente poetici!). Per questa funzione informativa, la Fanciullaccia ha vinto nel 2014 un premio da parte di Legambiente.

Le piante ed i loro frutti non piacciono solo a noi ma anche ai loro splendidi gatti come il Camedrio Maro dai fiori fucsia. Oltre ai felini domestici, anche altri animali come l’istrice, il fagiano, il tasso o la gazza si deliziano con i frutti del frutteto.

Video dell’insetto impollinatore che si piega sulla Salvia Sclarea affinchè il fiore si appoggi sulla sua “schiena” e possa ricevere il polline.

Percorsi formativi nella natura

Al b&b sostenibile La Fanciullaccia, Bruno e Marilena offrono dei percorsi, da fare in autonomia o guidati, dove è possibile imparare a riconoscere piante selvatiche commestibili come la salvia sclarea, la silene che se cotta si può mangiare e il farinaccio che fa parte della famiglia degli spinaci e delle bietole.

Nella loro proprietà è possibile scovare non solo piante locali, ma anche piante provenienti da lontano, regalate da amici o create da talee, come l’Eucalipto Citrato ottimo per la creazione di spray naturali per curare contusioni e lacerazioni. Marilena conosce infatti numerosi rimedi floreali che sarà felice di svelarti.

Cartelli informativi preparati accuratamente da Bruno in persona, la gatta fedele, le ragazze prendono appunti per conoscere nuove erbe

L'orto e il frutteto

La Fanciullaccia si estende sulla collina dove troviamo l’orto sinergico con pomodori, zucchine, fagiolini, zucca, carciofi, finocchi, asparagi selvatici e cicoria in fiore.

Le erbe spontanee, per molti erbacce, diventano in questo b&b sostenibile fonte di sussistenza.

Il Frutteto poi è una meraviglia tra melograni, fichi, peri, susini, noci, ciliegi, albicocca e il biricoccolo, un incrocio antico e naturale tra un susino e un albicocco.

Dai frutti dei loro alberi, Bruno e Marilena, preparano delle marmellate deliziose che poi offrono la mattina agli ospiti del bio b&b.

colazione biologica marmellata amarene homemade
Deliziosa marmellata di amarene preparata da Marilena, perfetta se accompagnata da una tisana di erbe del bio b&b

Erbe aromatiche da conoscere e mangiare!

Alla Fanciullaccia puoi trovare numerose erbe aromatiche. Oltre i tradizionali timo, origano, basilico ci sono anche pepe arancio con foglie piccanti e pepe rosso di cui si mangia la buccia della bacca.

Ci sono poi svariate tipologie di melissa, menta e salvia per fare il tè al mattino per i fortunati ospiti del bio b&b e tisane per la sera, sempre da accompagnare alle marmellate deliziose fatte in casa!

Se quindi hai voglia di un Italia più verde la Fanciullaccia è il bio b&b che cerchi.

Ti lasciamo con le loro parole e ci vediamo nel prossimo episodio!

Nella natura


Ascoltare la notte, salire su un albero, camminare in un prato di lucciole, accarezzare una chiocciola, guardare dentro al buio: ci piacerebbe, più di ogni altro percorso fin qui descritto, accompagnarvi a superare le barriere che ci separano dalla vita non-umana, per ri-conoscere dei modi di rapportarci al mondo che da tempo abbiamo rinchiuso in un cassetto… Se vi fidate, possiamo farvi da guida…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *