Microplastiche nei laghi, un problema sempre più grande

#MakeYourLakeGreener

Greenplanner.it ci racconta delle particelle di plastica nei laghi italiani. Aumentate in modo esponenziale, si annidano ovunque.

Le microplastiche nei nostri laghi

Le micro plastiche prima ancora di finire nei mari soggiornano nei laghi in maniera –purtroppo- sempre più crescente. Si tratta di particelle inferiori a 5mm che finiscono nelle acque dolci soprattutto a causa dei nostri comportamenti quotidiani: tessuti sintetici che rilasciano microfibre (fino a un milione e mezzo per un normale lavaggio in lavatrice), cosmetici (anche se ormai dovrebbero essere bandite in questo genere di prodotti), rifiuti plastici abbandonati o non smaltiti correttamente costituiscono, insieme a quelle derivanti dall’attrito tra pneumatici e asfalto, le principali fonti del problema. Ogni singolo cittadino potrebbe fare la sua parte per limitare i danni. Perché queste microplastiche derivano dalla disgregazione dei rifiuti. I nostri rifiuti. L’appello è di Legambiente che da anni rileva anche l’inquinamento delle acque lacustri.

Continua a leggere su Green Planner Magazine: Chiare, dolci, microplastiche acque dei laghi 

microplastiche nei laghi

Acque purissime prive di microplastiche presso l’agriturismo il Rigo dell’ep. 3 di italia greener

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *